Spose del cuore

Conobbi Stefanie nel 2018.
Per qualche mese ci corteggiammo un po’, era primavera.

Stefanie è una donna raggiante e solare, i suoi occhi seguono la forma delle sue labbra, sorridenti.

Passammo l’estate a discutere, tra bicchieri di Prosecco e stuzzichini.
Durante i nostri incontri argomentavamo di tessuto, forma, lunghezza, accessori, colore: un tripudio di cose belle e di cose di valore.

A fine estate venne a visitare l’atelier con il futuro sposo e i suoi genitori.

Indossò qualche abito ma, per quello che l’avrebbe accompagnata all’altare, fu un amore a prima vista: un abito bianco appena sotto il ginocchio, in mikado di seta con fiocco in vita, smanicato e collo ampio. Il mikado è un tessuto molto ricercato, che deriva da una particolare lavorazione della seta, è perfetto per modelli di abiti da sposa preziosi e strutturati, ma allo stesso tempo dalle linee pulite e semplici.

Era il suo, ogni particolare combinava il suo desiderio, eleganza, comfort e sogno.

Tornò dopo poco accompagnata dalle amiche. Le amiche, lo sappiamo, sono le complici per eccellenza. Sorridevano, alcune piangevano per l’emozione, i loro occhi brillavano.
Fintanto che Stefanie raccontava dei suoi nonni e del piccolo paese dell’Austria da dove veniva, io prendevo le misure. L’ambiente era ovattato, da favola: c’era la musica, le confidenti, la storia e il futuro.


La lavorazione dell’abito fu veloce, rappresentava la ragazza concreta, simpatica e raffinata e molto innamorata del suo compagno.  Nessun fronzolo, pizzo o ruches ma una linea semplice, pulita con un’ampia sottogonna in crinolina rosa per dare un tocco di colore.

I suoi capelli corti si addicevano allo stile dell’abito e decisi di addolcirli ancor più con un fascinator a corolla e veletta dell’identico tessuto dell’abito.

L’inverno passò e con esso anche la primavera.
Ogni prova d’abito consolidava la tenera amicizia che si era venuta a creare, fatta di confidenze e sorrisi.

Il giorno della consegna fu una grande emozione per entrambe, segnava la fine di un percorso, di un pezzo di vita profondo, intimo e condiviso. Fu un giorno di grande soddisfazione, uno di quei giorni che descrivono la passione per i miei abiti e le mie Donne, che serbo tutte nel cuore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *